logo-mini
vespa

PASSO DEL MURAGLIONE E LA CITTÀ PERDUTA IN TOSCANA

PASSO DEL MURAGLIONE E LA CITTÀ PERDUTA IN TOSCANA

logo-italia-che-piace-vespa

luglio 29, 2016 8:17 am

È ora di ripartire da Ravenna direzione colline del Chianti, dove andremo alla scoperta della soria di Semifonte, città perduta della Toscana.
Dopo un tratto in pianura, attraverso coltivazioni di mais, iniziamo la salita al passo del Muraglione che ci porterà dall’Emilia Romagna alla Toscana, su una strada meta degli amanti delle due ruote.
Scollinati gli Appennini, con l’occhio che gode di paesaggi collinari fitti di vigneti in cui sorgono piccoli centri abitati con castelli e torrioni di epoca medievale, arriviamo nel primo pomeriggi a Barberino d’Elsa, dove una molto ospitale Antonella D’Isanto ci accoglie nella sua tenuta vinicola “I Balzini”.
Tra una bruschetta e degli affettati, accompagnati da ottimi vini di produzione propria, l’anfitriona ci racconta la storia di Semifonte.
Questa città era una ricca e prospera città che sorgeva prima del 1.200 nei pressi di Barberino e che era sempre in guerra con Firenze, per la supremazia nella regione.
Dopo anni di assedio da parte dell’esercito fiorentino, e a causa del tradimento di uno dei suoi abitanti, la città venne conquistata nel 1202.
La città venne rasa al suolo, i suoi abitanti, incluso donne e bambini, sterminati e venne emanato un editto tutt’ora vigente di divieto a costruire sui suoi terreni.
Oggi nei dintorni sorge solo la Cappella di San Michele costruita nel 1597 che ricorda, in scala ridotta, quella di Santa Maria del Fiore di Firenze, unica concessione al divieto di edificazione.

È sera quando ci spostiamo a Poggibonsi dove passeremo la notte

articolo tratto da http://www.italiachepiace.it

Condividi sui Social Network
Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Share on LinkedIn

Comments are closed.